il fratino

Complesso Monastico del Polirone, ala del museo etnografico

 

Il complesso monastico polironiano è uno straordinario ed articolato insieme di edifici situati al centro del paese di San Benedetto Po. Oltre duemila anni di storia sono sedimentati nelle strutture di questo complesso monumentale che presenta un percorso espositivo attraverso mosaici, affreschi, reperti archeologici e decorativi, statue e testimonianze della cultura dal 1007 sino ai giorni nostri. L'abbazia fu attiva dal 1007, anno di fondazione, fino al 1797, anno di soppressione. Bonifacio di Canossa nel 1016, fece costruire la grande chiesa abbaziale, nel luogo dell’attuale, mentre Matilde di Canossa donò il monastero al pontefice Gregorio VII, il quale, a sua volta, l’affidò a Cluny. L’abbazia fu così sotto la giurisdizione spirituale del monastero di Cluny, in Borgogna, e Polirone divenne un importante luogo di cultura, centro della Riforma e del movimento anti-imperiale. Nel 1420 il complesso monastico passò alla congregazione di Santa Giustina di Padova, i cui monaci fecero ricostruire tutti gli edifici principali dell’abbazia assumendone la configurazione attuale.

Nel ‘500 il monastero raggiunse la massima estensione edilizia e si consolidò come centro di spiritualità e di cultura; accolse alcuni tra i maggiori artisti del Rinascimento, tra cui Correggio, Girolamo Bonsignori, Antonio Begarelli, Paolo Veronese e Giulio Romano, che ricostruì la Basilica dell’abbazia e la trasformò in un capolavoro dell’architettura del Cinquecento.

All’interno della basilica, si trova l'oratorio di Santa Maria, che conserva ancora i mosaici pavimentali del 1151. Il monastero nel 1510 ricevette la visita di Martin Lutero. 

Pregevoli sono i chiostri di San Simeone, dei Secolari e di San Benedetto. Oltre alla bellezza artistica del complesso quello che colpisce è l’assoluta tranquillità del luogo e la sensazione di essere in un’altra dimensione.

 

 

 

-Restauro di infissi interni ed esterni.

-Restauro soffitti lignei.

-Realizzazione di nuove finestre ad imitazione delle originali.

 

<<torna all'elenco>>